Il rumore nuoce anche alla pagella

Troppo rumore in classe? Attenzione alle conseguenze! Secondo alcune ricerche, l’eccesso di decibel potrebbe avere delle ripercussioni sul rendimento scolastico, sulle capacità mnemoniche, sulle abilità di comprensione e linguaggio.

Continua a leggere

Apparecchi acustici “alla moda”

Gioielli creativi e alla moda pensati per chi indossa gli apparecchi acustici ma in realtà adatti a tutti: è l’idea sviluppata da una giovane donna francese, imprenditrice e ipoacusica dall’età di 12 anni, che ha lanciato il marchio Odiora.

Continua a leggere

Conseguenze del fumo sull’udito

Quanti motivi validi ci sono per smettere di fumare? Sicuramente tanti, uno in più lo fornisce uno studio giapponese secondo cui fumatori sono maggiormente esposti al rischio di perdite uditive rispetto ai non fumatori.

Continua a leggere

Musica e udito, musicisti uniti nella prevenzione

L’ipoacusia è comunemente inserita nello spettro dei disturbi che colpisce la popolazione nella terza età ma in realtà i problemi di udito possono comparire a tutte le età perché l’invecchiamento non è l’unico fattore di rischio. In alcuni casi infatti l’ipoacusia può svilupparsi a seguito di comportamenti scorretti, come il mancato uso di adeguate protezioni in contesti rumorosi.

Continua a leggere

Per sentire bene, non sottovalutare il cervello

Tenere una conversazione in un ristorante con un sottofondo rumoroso può essere difficile. Per molti, e soprattutto per chi soffre di ipoacusia, è spesso impossibile. Ma, suggerisce un nuovo studio, con un po’ di pratica possiamo insegnare al cervello a “sentirci” nonostante il frastuono.

Continua a leggere

© Aures di Chiara Bassoli 2017 | via Vittorio Veneto, 21/d, 40131 - Bologna
p.iva 03585291200 | Note legali | Privacy e Cookies