Tinnitus Week 5-12 Febbraio 2018

La settimana che va dal 5 al 12 Febbraio è la TINNITUS WEEK, un’iniziativa che in tutto il mondo ha lo scopo di far crescere la consapevolezza della popolazione riguardo l’acufene,un problema che si stima colpisca 1 persona su 10.

Quest’anno, per la prima volta, la comunità scientifica internazionale ha unito le forze per accendere un faro su questa condizione, che interessa in maniera trasversale la popolazione, dai bambini agli anziani.

Aiutaci anche tu, condividendo questo post sui social media con l’hashtag #tinnitusweek

Se desideri invece rimanere informato sulle novità audiologiche che riguardano l’acufene metti “mi piace” alle pagine https://www.facebook.com/auresbologna/   e https://www.facebook.com/aurestomatis/

Stimolare efficacemente il nostro cervello

Ciò di cui il nostro cervello ha più bisogno è la stimolazione, e più dell’ ’80% della stimolazione sensoriale proviene dalle nostre orecchie. Sia quando siamo svegli che quando dormiamo, il nostro cervello è costantemente sottoposto a stimoli provenienti dal nostro orecchio. L’importanza di questo organo si osserva sin dal quarto mese di gravidanza: l’orecchio del feto è infatti il primo organo sensoriale ad entrare in funzione.

 

L’apparato uditivo non solo riceve il suono, ma determina le nostre capacità di equilibrio, ritmo e coordinazione motoria. Se provate a coprirvi un orecchio mentre camminate noterete dunque una significativa perdita di stabilità. Infatti, quando la nostra capacità di ascolto è compromessa, è l’intero sistema uditivo ad esserne colpito, ed essendo quest’ultimo il più potente integratore sensoriale del corpo, la sua perturbazione può avere importanti ripercussioni sul nostro benessere e sviluppo personale.

 

Lavorando alla base del processo di ricezione e assimilazione dei messaggi sensoriali, il metodo TOMATIS® aiuta a stimolare efficacemente il cervello, riducendo le difficoltà legate all’ ascolto.

Se desideri maggiori informazioni sul Metodo Tomatis® ed i suoi campi di applicazione, prenota una consulenza gratuita:
051 4859072
328 7459586

Si può sentire bene ma capire male?

Imparare e comunicare possono sembrare processi scontati in quanto sono naturali per la maggior parte di noi. Ma per una persona su dieci, essi costituiscono una battaglia quotidiana. Spesso è la nostra capacità di elaborare correttamente le informazioni sensoriali ad essere compromessa. Si dice in questo caso che l’ascolto è perturbato.

In questa elaborazione dei dati, l’orecchio ha un ruolo fondamentale in quanto è il principale veicolo verso il cervello. L’orecchio raccoglie i suoni dell’ambiente e la nostra voce, li converte in impulsi elettrici e li trasmette al cervello che li analizza. Inoltre esso coglie anche i nostri movimenti ed è fortemente coinvolto nella coordinazione, l’equilibrio e il ritmo. L’orecchio ha pertanto una funzione vitale nella nostra vita quotidiana e ci permette non solo di parlare, argomentare, seguire delle istruzioni, leggere, parlare, memorizzare, ma anche di muoverci.

Quando la comunicazione tra l’orecchio e il cervello non è chiara, la nostra capacità di interagire con il mondo esterno è compromessa. Il risultato è spesso una perdita di fiducia in sé stessi, che a sua volta aumenterà le difficoltà di comunicazione e di apprendimento.

Sessant’anni fa, il medico francese Alfred Tomatis ha sviluppato una tecnica pedagogica che ha lo scopo di stimolare il cervello attraverso il suono per recuperare il pieno potenziale di ascolto dell’orecchio. Trattando la musica e la voce in un modo molto particolare, il Metodo Tomatis® aiuta i bambini e gli adulti a migliorare la loro qualità di ascolto.

Pedagogia alternativa, il Metodo Tomatis® stimola in modo efficace e naturale il cervello. Si tratta di un approccio complementare ai trattamenti medici e terapeutici tradizionali.

Se desideri maggiori informazioni sul Metodo Tomatis® ed i suoi campi di applicazione, prenota una consulenza gratuita:
051 4859072
328 7459586

fonte: https://www.tomatis.com/it

© Aures di Chiara Bassoli 2017 | via Vittorio Veneto, 21/d, 40131 - Bologna
p.iva 03585291200 | Note legali | Privacy e Cookies