Perdita dell’udito, una sfida a lavoro

L’ipoacusia può rappresentare per un professionista una sfida inaspettata e complessa. La perdita dell’udito viene comunemente legato all’età ma può colpire chiunque, anche persone ancora impegnate nel mondo del lavoro. In questo caso la condizione uditiva influenza non solo la vita personale ma anche quella professionale. Vediamo insieme come affrontare al meglio questa sfida.

Impatto sul lavoro
L’ipoacusia non vuol dire semplicemente “perdere l’udito”. Si tratta di una condizione che altera la capacità di comunicare efficacemente con il mondo circostante. Non è necessariamente un limite alla professionalità o competenza di per sé ma va affrontato il prima possibile per evitare che lo diventi con il tempo.
In una riunione chi soffre di ipoacusia fa fatica a seguire la conversazione. Si sente più stanco perché si sforza costantemente per comprendere ciò che viene detto. Potrebbe a volte sentirsi inadeguato e mettere in discussione le proprie capacità.

Apparecchi acustici e stigma
Spesso l’ambiente di lavoro subisce delle trasformazioni per renderlo più accessibile. Si agisce riducendo il rumore di fondo, migliorando l’illuminazione e riorganizzando gli spazi per facilitare la comunicazione. A volte però non basta ed è quindi necessario fare ricorso agli apparecchi acustici.
Lo stigma associato al portare apparecchi acustici può essere una delle sfide più significative per un professionista che affronta l’ipoacusia. Alcune persone possono percepire gli apparecchi acustici come un segno di invecchiamento e di debolezza, rinunciando ancora prima di provarli.
Superare lo stigma nei confronti degli apparecchi acustici è un passaggio fondamentale per migliorare l’udito e consentire una comunicazione più efficace.

Come affrontare la sfida
Se anche tu stai affrontando questo problema a lavoro ricorda: la perdita dell’udito non ti rende meno capace o meno valido professionalmente. Esistono dispositivi progettati per aiutarti: apparecchi acustici, sistemi di amplificazione e altri strumenti. Queste tecnologie sono lì per supportarti, per rendere la tua giornata lavorativa più gestibile e produttiva.

Il mercato offre molte soluzioni discrete e tecnologicamente avanzate e al Centro Aures potrai sperimentare diversi tipi di apparecchi acustici.

Siamo qui per ascoltarti e offrirti percorsi personalizzati: chiamaci allo 051 4859072 per prenotare la tua consulenza gratuita.

© Aures di Chiara Bassoli 2017 | via Vittorio Veneto, 21/d, 40131 - Bologna
p.iva 03585291200 | Note legali | Cookie Policy | Privacy Policy