Il controllo dell’udito, una visita da non sottovalutare

Quando c’è il sospetto di un problema all’orecchio, il primo passo è rivolgersi ad un professionista. Eppure, come mostra in maniera grottesca questa scena tratta dal film “Orecchie” di Alessandro Aronadio (2016), c’è visita e visita.

Nel corso del tempo, abbiamo verificato che ci sono due aspetti fondamentali nel nostro lavoro: il protocollo scientifico, che deve prevedere test rigorosi e risultati misurabili in modo da avere una visione oggettiva della perdita di udito, e l’ascolto del paziente.

Il professionista dell’udito raccoglie la storia dell’individuo per trarne importanti informazioni prima che il test abbia inizio. Approfondisce gli aspetti legati alla salute, allo stile di vita, all’ impatto dell’ipoacusia o dell’acufene nella vita quotidiana del paziente.

Per quanto riguarda la parte scientifica, viene ispezionato il canale uditivo esterno per escludere cerume, infezioni o altre cose che non vanno.

Si passa poi al test dell’udito, effettuato in una cabina con suono controllato. Durante il test, il paziente indossa delle cuffie e preme un bottone o alza la mano per indicare quando sente un tono o una parola. Altri test controllano il timpano e l’orecchio medio per escludere eventuali possibili disordini, e valutano quanto il paziente sente le diverse frequenze. Il controllo dell’udito è un passaggio fondamentale che permette di capire se l’apparecchio ì è davvero necessaria: si tratta di un profondo accertamento sulla tipologia e sulla gravità della perdita di udito.

Non tutti gli operatori del settore dedicano a questo la stessa importanza ed attenzione, come abbiamo visto nel video.

Da Aures il controllo è gratuito, per permettere a tutti di avere coscienza della stabilità del proprio udito.

Siamo consapevoli dell’aspetto sanitario della nostra professione ma anche delle difficoltà “umane” che una perdita di udito può comportare per chi ne soffre: verifica di persona la nostra professionalità, chiamaci allo 051 4859072 per prenotare il tuo controllo dell’udito.

© Aures di Chiara Bassoli 2017 | via Vittorio Veneto, 21/d, 40131 - Bologna
p.iva 03585291200 | Note legali | Privacy e Cookies