“Adesso sono rinata e sto bene”: la storia di Luisa A.

Luisa A. è un’orgogliosa nonna di tre nipoti, adesso in pensione, che ama dedicarsi ad hobby creativi e stare in mezzo alla gente. Dallo scorso anno la stiamo affiancando nel percorso di riabilitazione uditiva: ecco la sua storia.

Sono Luisa, una signora di 73 anni con il problema dell’udito e in casa per questo mi prendevano in giro.

Mi sono rivolta ad Aures perché ne avevo già sentito parlare tramite passaparola, altre persone si erano rivolte a loro con soddisfazione. Quindi ho pensato “Ci provo!”.

Ho altri amici con problemi di questo tipo ma credo che debbano rendersene ancora conto. Chi ha difficoltà di udito spesso trova fastidioso se glielo si fa notare…prendere la decisione di fare un controllo non è semplice. Io ho ascoltato il suggerimento di altre persone andate da Aures prima di me ed ho capito che forse era il momento giusto per intervenire. Anche i miei nipoti, che vedo spesso, ripetevano in continuazione “nonna devi fare qualcosa!”. Da loro e dalla mia famiglia ho ricevuto molto supporto.

Il percorso per tornare a sentirci bene ha qualche problema marginale. In un locale molto rumoroso, a volte, si è reso necessario regolare diversamente gli apparecchi ma è successo raramente: di norma ci senti bene.

Adesso sono rinata, riesco a parlare con tutti e sto bene.

Sono stata seguita molto bene dalla Dott.ssa Bassoli fin dall’inizio e i controlli continuano, ci vediamo ogni due mesi. Da subito mi ha spiegato tutto con onestà.

Ho pensato di aver fatto la scelta giusta dal primo momento in cui la Dott.ssa mi ha inserito i ricevitori nelle orecchie. Appena ha cominciato a parlare mi è sembrato di essere in un altro mondo. Mi sono resa conto di quanto gli altri avevano ragione a dire che non ci sentivo bene, la sordità c’era.

Quando in una conversazione vedi la bocca che si muove ma capisci solo alcune parole e non tutte, e dici un sì per un no….ti rendi conto che non puoi fare queste figure!

Tra l’altro un tempo esistevano apparecchi grandi come monumenti ma adesso non più. Addirittura ho segnalato ad alcune persone di avere gli apparecchi indosso ma hanno dovuto guardarmi bene da vicino perché non riuscivano a vederli…Da un punto di vista economico, ho potuto pagare a rate ed è stato vantaggioso.

Per tutti questi motivi, consiglierei assolutamente di rivolgersi ad Aures!

Non aspettare, ai primi dubbi sullo stato di salute delle tue orecchie rivolgiti ad uno specialista!

Contattaci allo 051 4859072 per un controllo gratuito.

© Aures di Chiara Bassoli 2017 | via Vittorio Veneto, 21/d, 40131 - Bologna
p.iva 03585291200 | Note legali | Privacy e Cookies